moony witcher
Fantasio Festival
mappa fantasio festival fotogallery prenotazioni per le scuole
mangiare e dormire
Ministero Pubblica Istruzione
Regione Umbria
Provincia Perugia
Comune Perugia
Unicef
 
 


indietroI laboratori del Fantasio Festival

I giochi semplici - far volare un aquilone - quelli del passato - che facevano gli antichi Greci - e quelli che ancora non ci sono - il mondo dei robot: durante il Fantasio Festival, manifestazione nazionale dedicata alla creatività dei ragazzi, dal 19 al 22 aprile a Perugia, il cuore storico della città diventerà la splendida scenografia per decine di laboratori che insegneranno ai ragazzi antiche arti, come l'origami o tecniche futuristiche, come gli effetti speciali che vediamo nei film. Non mancherà lo spazio per la fantasia, con la possibilità di sorseggiare un tè particolari accompagnato dai biscotti al "pistacchio nullo" e di avventurarsi nel mondo del fantastico imparando a costruire draghi. Vi sembra sempice far volare un aquilone? Provate a costruirlo e a vivere l'emozione di vederlo alto nella splendida cornice di San Francesco al Prato, davanti alle splendide facciate dell'oratorio di San Bernardino e della chiesa di San Francesco. Troppo difficile leggere libri? Imparate a disegnarli partecipando al laboratorio che vi insegnerà le tecniche di illustrazione dei testi. E se studiare la scienza vi sembra un percorso a ostacoli, vedrete che diventerà facile come un gioco durante i laboratori fatti al Post, l'officina della Scienza di Perugia.

Infine, potete raccontare tutto questo in diretta, attraverso il giornale telematico che il portale Kataweb farà insieme a voi ogni giorno.

I Laboratori del Fantasio Festival sono una grande occasione per imparare divertendosi, con continue incursione tra passato e futuro. I laboratori sono tanti, tutti contribuiscono ad arricchire quel grande territorio in cui viaggerà la fantasia dei ragazzi e delle ragazze che parteciperanno al Festival. Eccoli, nei dettagli. 

Matite Alchemiche
Il laboratorio, insegna le tecniche di illustrazione dei libri. Consiste in uno spazio in cui i bambini potranno esprimere, in compagnia di Simone Massoni e Mattia Ottolini, gli illustratori di Nina e Geno, la propria "arte". I medium usati saranno quelli più cari a ogni ragazzo che vuole esprimersi con il colore e la creazione: pastelli, matite colorate, gessi e tutto quello che può lasciare un segno. Il laboratorio si svolgerà nello spazio dedicato alla casa editrice Giunti, dove i piccoli artisti potranno gustare, come Geno, del buon “te al pistacchio nullo”.

Fumetti in corso
Durante il laboratorio, disegnatori professionisti guideranno i partecipanti nella creazione di pagine a fumetti. I ragazzi si cimenteranno nell’utilizzo delle tecniche di disegno fondamentali. Obiettivo primario del laboratorio è quello di riuscire a valorizzare il linguaggio del fumetto come forma espressiva ed artistica.

Carta in volo
Secondo alcuni testi antichi, gli aquiloni furono inventati in Cina nel IV secolo a.C., ora sono un gioco comune in tutto il mondo. Si può decidere di comperare un aquilone in un negozio di giocattoli, ma si può anche optare per la soluzione di costruirselo con le proprie mani. In questo caso la gratificazione, al momento del volo della nostra "creatura", sarà enorme, certo… bisognerà correre svelti!

La Fragola a Fantasio
LaFragola.it è il portale di Kataweb che da anni ospita i giornali web delle scuole che aderiscono a Giornale@scuola. Si tratta di un progetto formativo promosso dall’Associazione per la diffusione della lettura, gestito da Kataweb in collaborazione con il quotidiano La Repubblica. I ragazzi della Fragola raccontano la loro scuola, il loro mondo, le loro opinioni, e condividono con migliaia di studenti di tutte le scuole d’Italia le loro esperienze. Anche durante il Fantasio Festival i partecipanti alla manifestazione potranno essere cronisti dell’evento; una redazione speciale, dotata di postazioni Internet, sarà allestita per tutta la durata del Festival, per raccogliere i contributi di coloro che vorranno collaborare nella scrittura del giornale on line di Fantasio. Articoli e foto pubblicati in tempo reale sul portale LaFragola faranno conoscere, via web, il mondo di Fantasio.

Carta in arte
E’ un laboratorio basato sulla creatività e l’interculturalità. Insieme agli studenti e ai docenti giapponesi dell’Università degli Stranienieri di Perugia si imparerà a costruire dei meravigliosi Origami. Quest’arte, che proviene proprio dal Giappone, nacque probabilmente con l’invenzione della carta, che si fa risalire ufficialmente al 105 d.C. in Cina. Il nuovo materiale aveva, fra i suoi innumerevoli pregi, quello di poter essere piegato e ripiegato senza strapparsi e di "mantenere la piega".

Dragolatorio
Cos’è un drago? Sai com’è fatto, sapresti disegnarlo? Nel Dragolatorio “Disegni con le Ali” potrai scoprire i misteri delle Sorelle O’Dragons e dei loro grandi draghi, i Pyri. Potrai toccare con mano alcuni “reperti”, capire come si illustrano le scene di un racconto e diventare un vero e proprio “disegnatore di draghi”… con tanto di attestato!

“A scuola di draghi”
Hai tutte le carte in regola per diventare un guardiano di draghi, una Sentinella? Scoprilo con noi, partecipando a giochi in cui dovrai aguzzare l’ingegno e gli occhi! E alla fine del test pyro-attitudinale, scoprirai quale tipo di guardiano puoi diventare… ma soprattutto, ti sarà assegnato un nome da Sentinella dalla speciale macchina delle Sorelle O’Dragons!

Extemporanea
Il laboratorio consiste in un’estemporanea collettiva di pittura. Le finalità del laboratorio sono diverse:

  • Generare il flusso creativo dal cuore dei partecipanti
  • Creare chiari riferimenti sulla possibilità di espressione artistica accessibile a tutti
  • Esplorare l’auto-osservazione e la conoscenza della propria immagine
  • Riempire la città di opere d’arte estemporanee create dai suoi stessi abitanti grandi e piccini
  • Dare vita a un rituale artistico trasformativo

Il percorso di pittura inizia con l’accoglienza dei partecipanti durante la quale il bambino o adulto, viene fatto sedere su un trono, gli viene offerto un bicchiere di bevanda rigenerante e gli viene fatto un breve massaggio alle spalle per rilassare il corpo. Successivamente c’è la preparazione con l’osservazione della propria immagine di fronte ad uno specchio. Infine il momento della creazione, l’artista si reca di fronte ai pannelli per dipingere il proprio autoritratto usando soprattutto il proprio sguardo interiore.

Balla che ti passa
In questa estemporanea collettiva di danza, il corpo intero si muove al ritmo della musica e dell’improvvisazione. Quello che occorre per parteciparvi è solo tanta voglia di lasciarsi trasportare!

Con i miti greci giocheremo, un altro mondo scopriremo
I miti greci sono racconti e leggende, modo fantasioso di spiegare l’origine delle cose e degli uomini, gli usi, i costumi e le leggi di un tempo che fu. Quel mondo incantato e incantevole, con gesta di dèi ed eroi che di per sé tendono all’epico, non ha mai smesso di affascinare grandi e piccoli. Durante questo incontro, usando le proprie esperienze, la fantasia, l’immaginazione ed il linguaggio del corpo, si punterà oltre la mitologia ellenica, in direzione della “mitologia del gruppo”.

La traccia naturale
Questo luogo si chiama Closlieu, così l’ha definito il suo creatore Arno Stern, un laboratorio di pittura, presente in varie città italiane ed europee, dove adulti, ragazzi e bambini si trovano per condividere il gioco della pittura. Il Closlieu è una piccola stanza dalle pareti colorate, con il tavolo-tavolozza al centro: 18 colori, con 3 pennelli ciascuno, che non aspettano altro di essere usati nel gioco libero del dipingere. L’attività è condotta da un “operatore dei colori”, che non insegna, ma si occupa degli aspetti pratici: aiuta ad appendere i fogli alle pareti, si preoccupa di far tenere bene al centro del manico il pennello, toglie le gocce che colano….un vero e proprio servitore dei bambini (di tutte le età: dai 4 ai 90 anni!) Dipingere in questo particolare atelier, oltre a far acquisire spiccate capacità, degne del più abile artigiano, permette di esprimersi in linguaggi non verbali e inconsueti, lasciando il giusto spazio all’irrazionalità e alla fantasia.

Siamo in pensiero
Fino all'altro ieri si è parlato unicamente di "filosofia spontanea" dei bambini, mentre da qualche anno a questa parte le modalità di valorizzazione del loro cospicuo potenziale filosofico si sono venute affinando, e un numero crescente di scuole primarie osa "fare" anche filosofia una volta alla settimana.
Di che si tratta? Che cosa fanno, quando fanno filosofia? Assistendo alle sessioni di "Siamo in... pensiero" sarà possibile farsene un'idea molto concreta e incontrare alcuni protagonisti di questa promettente innovazione.

I giochi delle emozioni
Attraverso questo laboratorio si vuole far sperimentare l’uso del corpo, della parola e dei colori per comunicare le emozioni giocando. Il programma prevede alcuni giochi con le Carte delle Emozioni® ed altri giochi per l’Alfabetizzazione Emotiva FOR MOTHER EARTH®: giochi con il corpo (“che faccia faccio?”, “le emozioni nel corpo”, “la voce delle emozioni”), l’uso dei colori per raccontare le Emozioni. www.intelligenzaemotiva.it

ORIENTEERING
Quest’ attività prevede percorsi a piedi all’interno della tenuta “Torre Burchio”, da seguire con l’ausilio di una mappa e di una bussola che sviluppano la necessità di orientarsi in un luogo e in una situazione differente dalla propria quotidianità.

Un gruppo viene suddiviso in squadre che, con la supervisione di personale qualificato, devono attraversare la tenuta attraverso varie tappe in circa 2/3 ore. Tra le varie finalità dell’orienteering c’è proprio quella di incentivare la capacità di collaborazione e coordinamento del gruppo.Per informazioni sulla struttura Torre Burchio e sulla sue attività tel. 075987150 - www.torreburchio.it; torreburchio@tin.it

 

 
Rai TRE Radio Subasio
kataweb lafragola.it
Aics Arpa Umbria
Cgd Pedagogica
Usr UniversitÓ per stranieri
arti e Mestieri Coni
UniversitÓ