moony witcher
Fantasio Festival
mappa fantasio festival fotogallery prenotazioni per le scuole
mangiare e dormire
Ministero Pubblica Istruzione
Regione Umbria
Provincia Perugia
Comune Perugia
Unicef
 
 


indietro
Al Festival dei piccoli c'è spazio anche per i grandi

Sarà la terra della fantasia, sarà il luogo in cui i ragazzi potranno esprimere la loro creatività ma anche avere risposte alla loro voglia di sapere.  Al Fantasio Festival, manifestazione nazionale dedicata alla creatività, che si svolgerà a Perugia dal 19 al 22 aprile, ci sarà, però anche molto spazio per gli adulti. Le scuole hanno già avuto modo di entrare in contatto con il Festival attraverso il concorso "Le avventure di Gatto Fantasio": centocinquanta classi di altrettanti istituti sparse per l'Italia hanno aderito all'iniziativa inviando i loro lavori che saranno presentati durante le quattro giornate del Festival. E saranno protagoniste anche dei laboratori di creatività, previsti durante tutte le quattro giornate e, ormai, quasi interamente prenotati.

Al Fantasio ci sarà spazio anche per i genitori, che potranno partecipare a dibattiti e confrontarsi con esperti sull'educazione e la crescita dei figli. A questo proposito è stato fondamentale il sostegno di due importanti associazioni che da tempo lavorano nel settore dell'educazione all'infanzia e nella difesa dei diritti dei bambini: la rivista di pedagogia "Pedagogika", che da anni si occupa dei temi che riguardano la scuola, il rapporto fra i giovani e lo sport, di handicap, di intercultura e il coordinamento Genitori Democratici. Associazione culturale, il Cgd porta avanti la rivoluzionaria intuizione pedagogica di Gianni Rodari, che ne fu il fondatore, mettendo sempre al centro dei suoi interventi il bambino, i suoi diritti, la sua creatività.

«Pedagogika è una rivista che si può trovare sia on line sia su carta che si occupa di problemi educativi, disagio, giovani, formazione. E’ edita dalla cooperativa sociale Stripes, che ha trecento soci e gestisce asili nido, si occupa di handicap, collabora con il tribunale dei minori  – spiega Salvatore Guida, presidente della cooperativa e membro del comitato scientifico della rivista – Non potevamo mancare ad una manifestazione come il Fantasio Festival, che speriamo sia  l’inizio di una lunga collaborazione,  un momento di incontro tra educatori, genitori, cooperative per fare il punto e vedere come si sta evolvendo il terzo settore e l’associazionismo familiare. Il Fantasio Festival è una importante occasione culturale che diventa ancora più significativa in un momento in cui si parla di giovani solo in negativo. Ma i ragazzi di oggi non sono solo protagonisti di un episodi negativi, descritti ormai con enfasi eccessiva  nell’ambito di un “treno mediatico” che è partito a grande velocità. I ragazzi di oggi sono anche creativi e positivi. Certo è che, in questo momento, le istituzioni sono poco propense a investire sui giovani in fase preventiva. E questa è una tendenza che va invertita».

Per Angela Nava, presidente del Comitato genitori democratici « è importante lavorare e dare gambe ai diritti dei bambini troppo spesso dimenticati. Gli episodi di violenza e di disagio che sono stati rimarcati in questi giorni devono spingere, ancora di più, le istituzioni a investire sui bambini e sui ragazzi. Il Fantasio Festival è un’occasione per i bambini di stare insieme in maniera gioiosa e per i grandi di confrontarsi e scambiarsi esperienze sulla difficoltà di essere genitori ed educatori oggi».

 
Rai TRE Radio Subasio
kataweb lafragola.it
Aics Arpa Umbria
Cgd Pedagogica
Usr UniversitÓ per stranieri
arti e Mestieri Coni
UniversitÓ