home | direzione artistica | programma | concorsi | protagonisti | sponsor | press | contatti | link
Ministero delle Comunicazioni Unione Europea Beni Culturali Unicef Regione Umbria Ministero della Pubblica Istruzione Fondo sociale europeo Provincia di Perugia Ministero del lavoro e delle politiche sociali Comune di Perugia Usr Umbria
mappa gallery soggiorno prenotazioni
Safari al museo
bambini a caccia degli animali fantastici esposti nelle opere della
Galleria nazionale dell'Umbria

Grazie...

La Galleria nazionale dell'Umbria apre le porte ai bambini dei Fantasio Festival con una proposta del tutto particolare: un safari tra le antiche sale di palazzo dei Priori. E' una delle novità dell'edizione 2008 della grande manifestazione sulla creatività che si tiene a Perugia dal 16 al 20 aprile per la direzione artistica di Moony Witcher. Per partecipare a questo safari non ci sarà bisogno di avere un fucile. I bambini, infatti, saranno guidati in questa "caccia grossa" da degli animatori che li inviteranno a scoprire gli animali fantastici dipinti nelle opere esposte o nelle sculture a partire da quello che per Perugia è l'animale fantastico simbolo, il Grifo. Un safari che permettà quindi di conoscere da un punto di vista inedito le opere esposte nella galleria mentre, nelle sale accanto, i genitori potranno visitare la grande mostra del Pinturicchio, che raccoglie opere del pittore perugino esposte in tutte le città del mondo. Un'occasione unica, dunque, sia per i piccoli sia per i genitori. Il safari in Galleria è particolarmente indicato per i bambini dai 6 ai 10 anni.

La Galleria nazionale dell'Umbria. La raccolta museale è la più esaustiva e completa della regione, per la varietà e la molteplicità delle testimonianze artistiche pertinenti ad un arco cronologico compreso tra il XIII e il XIX secolo. Parte dei lavori qui conservati costituivano il ricco patrimonio ad uso didattico dell’Accademia di Perugia, fondata nel 1573. Ad esse si aggiunsero opere donate da privati e quelle demanializzate dopo i provvedimenti di soppressione degli ordini e delle corporazioni religiose, emanati prima dal governo napoleonico e in seguito dallo Stato italiano.
La consistenza numerica e il valore della raccolta portarono nel 1863 all’istituzione di una Pinacoteca Civica, intitolata a Pietro Vannucci. Nel 1918 fu ceduta allo Stato e assunse il nome di Regia Galleria Vannucci, poi Galleria Nazionale dell’Umbria.

L’ordinamento museografico, presentato nella sua veste definitiva nel dicembre 2006, propone le opere in sequenza cronologica. Le testimonianze dal XIII al XV secolo sono esposte al terzo piano, quelle dal XVI al XIX secolo sono presentate al secondo; il percorso è intervallato da sezioni monografiche dedicate ai tessuti.

La collezione comprende capolavori del Maestro di San Francesco, di Arnolfo di Cambio, di Nicola e Giovanni Pisano, di Duccio di Buoninsegna, di Gentile da Fabriano, di Beato Angelico, di Benozzo Gozzoli, di Piero della Francesca, di Agostino di Duccio, di Francesco di Giorgio Martini, un cospicuo nucleo di dipinti di Pietro Vannucci, detto il Perugino, di Pintoricchio, Orazio Gentileschi, di Pietro da Cortona, di Valentin de Boulogne, di Sebastiano Conca, di Pierre Subleyras, di Jean Baptiste Wicar.


< Torna alla Home

 
Parla con il Gatto Fantasio!
Msn:
Gattofantasio@fantasiofestival.it

Skype:
Gattofantasio
Le Cunegonde Luigi Iveco Bacchi mondoesa;umbria Edizioni Corsare La Feltrinelli Umbria Carta Umbria Incoming Codex Promovideo Europcar Centro Arredamenti Di Cenci Ristorante Bellini Agenzia Perugina della mobilità Viaggiatori non turisti Borgo Le Cinischie Post Umbria Centro di attività culturali e ricreative Università degli studi di Perugia Galleria nazionale dell'Umbria Fondazione Geld Croce Rossa Italiana Crider Health Center Coni Camera di Commercio di Perugia Ance Umbria Boing TV Aics Umbria